Sei qui:   Home

Sicurezza del lavoro: le novità del Testo Unico

La produzione legislativa italiana, da qualche decennio, è caratterizzata da una ipertrofia c...

Stop alle telefonate pubblicitarie: ecco come fare

Niente più chiamate commerciali o per ricerche di mercato: basta iscriversi al Registro delle...

Arsenico nell'acqua: dall'Europa la sentenza definitiva sulle deroghe

È arrivata il 22 marzo scorso la parola definitiva dell'Unione europea sulle deroghe all'arse...

India mon amour

Autore Dominique Lapierre -Editore Il Saggiatore Nei primi anni settanta Dominique Lapierre, con La...

A scuola di sesso: il tantra

Molti chiamano il tantra “un modo femminile di fare l’amore”. In sanscrito “...

Uscire dal lutto. Il libro

Uscire dal lutto. Superare la propria tristezza e imparare di nuovo a vivere autore: A.A.Schüt...

L’intesa a letto: bastano dieci minuti

Gli esperti hanno sentenziato: se il rapporto sessuale dura troppo può anche stancare. Peggio...

A scuola di sesso: l’eiaculazione femminile

Da tempo gira sul web una notizia curiosa quanto bizzarra secondo la quale  i Batolo, una delle...

La Reconquista, settecentocinquanta anni di storia

Alcuni forse sanno cosa sia, altri sicuramente no. Generalmente la storia piace a tutti, ma la gran ...

Il lato oscuro dell’amore. Come tornare liberi

Amori "malati", rapporti basati su abusi fisici e psicologici, questi i segnali rivelatori...

A scuola di sesso: i rapporti orali

Per molti rappresentano un tabù, per altri sono il preliminare di un rapporto sessuale comple...

La conoscenza in una società libera

E’ appena uscito “La conoscenza in una società libera”(Levante editori, Bar...

  • Sicurezza del lavoro: le novità del Testo Unico

    Venerdì 02 Luglio 2010 07:56
  • Stop alle telefonate pubblicitarie: ecco come fare

    Martedì 08 Febbraio 2011 10:12
  • Arsenico nell'acqua: dall'Europa la sentenza definitiva sulle deroghe

    Mercoledì 20 Aprile 2011 10:14
  • India mon amour

    Sabato 12 Marzo 2011 08:45
  • A scuola di sesso: il tantra

    Giovedì 10 Giugno 2010 09:11
  • Uscire dal lutto. Il libro

    Sabato 23 Luglio 2011 07:58
  • L’intesa a letto: bastano dieci minuti

    Martedì 06 Luglio 2010 07:52
  • A scuola di sesso: l’eiaculazione femminile

    Giovedì 26 Gennaio 2012 07:46
  • La Reconquista, settecentocinquanta anni di storia

    Martedì 01 Marzo 2011 08:45
  • Il lato oscuro dell’amore. Come tornare liberi

    Mercoledì 03 Agosto 2011 10:20
  • A scuola di sesso: i rapporti orali

    Sabato 08 Maggio 2010 07:02
  • La conoscenza in una società libera

    Domenica 13 Febbraio 2011 11:01

News

Joomla Slide Menu by DART Creations

Ricerca su...

Googlezonafrancanews.it

Newsletter

Nome:

Email:

Condizioni

ZonaFrancaNews on Facebook

Login

L'Opinione

… e continuano a chiamarla Festa della donna
article thumbnailForse dirò qualcosa di impopolare. Forse qualcosa di demagogicamente scontato. Sta di fatto che a me, persona alle soglie dei...
  • Dov’è il Cavaliere?
    Ma dove è finito Silvio Berlusconi? Alla Scala di Milano, per l’inaugurazione della stagione lirica, c’erano proprio...
  • “Barbarians at the gate”
    Non per atteggiarmi a Mario Platero, straordinario corrispondente da New York per Il Sole 24 ore, ma la visione di Teddy Forstman,...
  • Caso di ipnosi collettiva
    Dopo la caduta delle torri gemelle, lo tsunami di Fukushima, i gialli di sesso e droga... si è scoperto che i racconti più...

Altri Mondi

Maglia nera all’Italia nella lotta alla povertà nel mondo
article thumbnailI dati preliminari sullo stato dell’aiuto pubblico allo sviluppo dell’Italia, fatti circolare dall’OCSE, sono la...

Attualità

Puniti i comportamenti estorsivi del datore di lavoro
article thumbnailIl mercato del lavoro, in questo particolare periodo di crisi economica, è indubbiamente a favore degli imprenditori, a causa della...

Cultura e Culture

Le mille vite della vecchia radio
article thumbnailLa parola come incantesimo di massa, rinchiuso in un transistor e riprodotta da una altoparlante, avrebbe dovuto chiuder bottega già...

Diritto e Fiscalità

La cessione d’azienda e la responsabilità fiscale del cessionario
article thumbnailL’azienda, intesa quale complesso di beni unitariamente destinato all’esercizio dell’impresa (teoria unitaria),...

Finestra sui Mercati

Tutto vero tutto nero
article thumbnailL'altro giorno nella marca trevigiana mentre mi accingevo ad entrare in autostrada, in prossimità del casello vi erano due pattuglie...
  • Question time
    Dov'è andata a finire tutta la fretta che ci aveva messo l'Unione Europea per fare le riforme? Perchè in quindici giorni di...
  • Germanesi & company
    Se avete notato in queste ultime settimane non ho prodotto alcun redazionale su quanto è accaduto in Italia, mi sono limitato ad...
  • E’ arrivato il momento del downgrading?
    No, non mi riferisco ad una (ennesima?) revisione al ribasso del rating dell’Italia. Semplicemente alla battuta di gran moda,...
  • La crisi porterà alla dittatura fiscale in Europa?
    Si sa, la migliore difesa è l’attacco. Al contrario, per fronteggiare la crisi si è lavorato in difesa, cercando di...

Moda e Tendenza

Tutti pazzi per le bretelle
article thumbnailÈ stato l’inglese Albert Thurston il bretellaio per così dire più famoso del mondo. Sin dal 1822 la casa...


Una religione, mille bellezze (parte2)

vodoo

Continuiamo il nostro viaggio nella Divinizzazione Voodoo.  È stato già detto che la Divinizzazione serve agli uomini per invocare gli dei. Abbiamo parlato dell’uso del pendolino. Oggi parliamo dell’Obi.
È uno dei sistemi più semplici in quanto consiste in quattro oggetti piatti, facili da tirare. Ciascun lato deve essere differenziato, magari rendendo uno più scuro dell’altro.
Di solito è composto dai lobi di una noce di cola o da quattro pezzi di cocco fresco. Se ne siete sprovvisti, un buon sostituto sono le gocce di vetro piatte che vengono usate per le composizioni floreali (fig. 1) sulle quali si possono incollare dei dischetti di carta bianca per formare la differenziazione (la vernice è sconsigliata; sul vetro si stacca facilmente). In alternativa si possono usare delle monete.
A questo punto viene posta una domanda a cui si possa rispondere in maniera positiva o negativa.
Il processo è semplice: bisogna porsi in una condizione mentale meditativa, seria. Sarebbe opportuno anche purificare la stanza dove si sta lavorando. In alcuni metodi brasiliani si pone una catenella sottile o uno spago attorno all’area in cui deve essere tirato l’Obi.
Leggi tutto...
 

L’Iran scherza?

iran

Si chiama Quader, il nuovo missile testato dall’Iran. “Abbiamo collaudato un missile terra-mare che è riuscito a distruggere bersagli predeterminati nel Golfo” è quanto ha dichiarato all’agenzia di stampa iraniana l’Irna, l’ammiraglio Mahmud Mussavi.
L’esercitazione navale iraniana mette in allerta l’occidente, i nuovi missili a lungo raggio, sarebbero in grado di colpire Israele e le basi Usa. Totalmente made in Iran, i missili sono dotati di tecnologia all’avanguardia capaci di colpire obiettivi invisibili e sistemi intelligenti che provano a interromperne la traiettoria, ha spiegato l’ammiraglio iraniano. La risposta dell’Iran ad ulteriori sanzioni economiche imposte dall’occidente è quella di chiudere lo Stretto di Hormuz, passaggio obbligato per circa la metà del traffico marittimo mondiale di petrolio.
“Il libero flusso di beni e servizi attraverso lo stretto è vitale per la prosperità regionale e globale,  e nessuna limitazione sarà tollerata” è la pronta risposta del portavoce della V Flotta americana di stanza nel Golfo Persico senza far alcun riferimento all’Iran.
Nel 2012 si pronostica la fine del mondo, qualcun altro ha parlato invece di fine del vecchio mondo e inizio di un altro, altri i più sensibili forse, di presa di una nuova coscienza, saranno forse i Paesi arabi a prendere coscienza della loro forza e ricchezza e a dominare il Mondo? 
 

 

Vuoi tornare in forma? Passa dal fruttivendolo

carote

Il ricorso a pillole miracolose e unguenti magici per tornare in forma è in continuo aumento e questo è un dato di fatto. Quanto poi questi rimedi possano fare davvero bene al nostro organismo è davvero tutto da provare. Nel dubbio forniamo un elenco di “prodotti” strabilianti che possono, senza ombra dubbio, aiutarci a stare meglio. Un consiglio? Regalatevi due minuti di benessere e leggete tutto, fino in fondo.

Carciofo
Apporto nutritivo: Buono il contenuto di potassio e di vitamina C. Stimola il transito intestinale grazie all'azione delle fibre (una porzione da 250 g, pari a 3-4 carciofi privati dello scarto, apporta il 50 % dell’introito giornaliero di fibra consigliato).

Leggi tutto...
 

Torniamo in forma dopo le abbuffate di fine anno

ipocalorici

Due chili in più, in media. Ecco quello che rimane delle feste appena passate. E allora diventa indispensabile correre ai ripari con una dieta a base di cibi leggeri,  ricca di frutta e verdura accompagnata al consumo di molta acqua.
Ci sono alcuni alimenti che, nella dieta, non devono mancare mancare. Cominciamo con le insalate e le verdure che vanno condite con olio extravergine di oliva, ricco di tocoferolo, un antiossidante che combatte l'invecchiamento dell'organismo e favorisce l'eliminazione delle scorie metaboliche, e con abbondante succo di limone che purifica l'organismo dalle tossine. E non è tutto. Il limone fluidifica e pulisce il sangue, ed è un ottimo astringente e cura l'iperacidità gastrica. L'insalata conferisce volume e potere saziante con un apporto calorico estremamente limitato ed assicura anche un certo contributo di vitamine, calcio, fosforo e potassio.
Leggi tutto...
 

Una religione, mille bellezze (Parte 1)

candele

Spilli dentro una bambola. Cucchiaini in un boccaccia. Ecco gli stereotipi di una fede scambiata per magia nera.
Il Vudù, o Voodoo, come dir si voglia, prima di tutto è una Religione, e lo è ufficialmente in Benin e ad Haiti.
Si ritiene una delle più antiche al mondo, poiché era diffusa in Africa già prima delle colonizzazioni europee. Pian piano si è poi fatta strada nelle Americhe, seguendo la stessa affluenza della deportazione degli schiavi neri, sfruttati con il lavoro forzato.
Leggi tutto...
 

Intestino pigro: come risvegliarlo dolcemente

Roberto Boschini Scienza - Nuove Scienze
Stampa PDF

pancia

L’intestino ed il Polmone, secondo la Medicina Tradizionale Cinese, fanno parte della “loggia energetica” del Metallo. Questo sicuramente non vi dirà nulla, ma è interessante sapere che in relazione a ciò la “parola d’ordine” è abitudine.
Il polmone con il suo ritmo armonioso e costante segna il fluire del tempo e dell’energia nel nostro corpo come un orologio svizzero!  Il continuo alternare l’inspirazione e l’espirazione ci dona dei ritmi ben precisi che dovremo rispettare e coltivare nel tempo.
Anche il movimento della peristalsi intestinale è continuo, lento, armonioso ed assieme al polmone accoglie al suo interno le nostre abitudini che, una volta apprese, è difficile (ma non impossibile) cambiare.

Leggi tutto...
 

Ravvedimento operoso più caro dal 2012

ravvedimento

In questi ultimi giorni i vari talk-show, in onda sulle diverse emittenti televisive del mattino, di prima, seconda e terza serata, hanno abbandonato (finalmente) le estenuanti diatribe in merito ai processi per gli omicidi di Garlasco, Perugia, Avetrana ecc., per dedicarsi tutti, in maniera costante e massiccia, al Decreto Salva Italia.
Abbiamo assistito ad una overdose di chiarimenti e commenti circa i contenuti di un decreto che, prima ancora della sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, risultava già superato da emendamenti e modifiche.
I quotidiani, poi, hanno già da qualche giorno pubblicato le Guide al decreto (ops...scusate le Guide agli emendamenti e modifiche al decreto).
Leggi tutto...
 

Tra poesia e freschezza: L’Arazzo di Eudossia

copertina_eudossia

Titolo: L’Arazzo di Eudossia; Autore: Sergio Altizio; Casa Editrice: ISMECA; Collana: Poeti Contemporanei Omero; ISBN: 978-88-6416-017-7; Prezzo: 12,00 euro.
É il 1972 quando Italo Calvino pubblica il romanzo onirico e suggestivo Le città invisibili; in esso, ricorrendo alla tecnica della letteratura combinatoria, l’autore descrive per bocca di un Marco Polo visionario, ad un Kublai Khan disilluso e sognante, una serie di città: tutte irreali, tutte verosimili, tutte logicamente costruite sulla base di un pensiero, una riflessione, un tema filosofico. Ciascuna di esse è un topos, una forma, una idea platonica, un’anima, o un riflesso dell’anima dello scrittore.
Di una delle città descritte nel romanzo, Eudossia, Marco Polo dice che custodisce un tappeto, un magnifico arazzo intessuto con precisione mirabile. Gli abitanti della città sono convinti che ad ogni filo, ad ogni parte del disegno del tappeto corrisponda un luogo della loro città, anzi il luogo, l’essenza più vera dei luoghi della città, lo schema geometrico, platonico, dell’anima della città stessa. Ogni abitante di Eudossia, dice il viaggiatore veneziano, confronta all'ordine immobile del tappeto una sua immagine della città , una sua angoscia, e ognuno può trovare nascosta tra gli arabeschi una risposta, il racconto della sua vita, le svolte del destino.
Leggi tutto...
 

Euro, che fare?

eurozona

Ormai anche i più euroentusiasti lo ammettono: i sacrifici e i malesseri dell’eurozona sono dipesi dall’euro. Ma cosa fare? Come si fa senza? I Trattati sono stati pensati senza via di uscita e senza scadenza; sarà stato un errore, certo, ma come si rimedia?

Leggi tutto...
 

L’affaire Moro – incontro con le scuole

moro

Nella mattina e nel pomeriggio di Sabato 26 Novembre nei locali della Fondazione Sciascia di Racalmuto si è tenuto un Convegno sul saggio-pamphlet dello scrittore racalmutese Leonardo Sciascia “L’Affaire Moro”.
Leggi tutto...
 

La costa degli schiavi

costa_degli_schiavi

La Costa degli Schiavi, detta anche Diego Cao è il nome storico di un tratto della costa africana sull'Atlantico, compreso tra la foce del Niger e il regno del Dahomey, zona che si affaccia sul Golfo di Guinea, e che ha la lunghezza di circa 450 km. Si tratta quindi di una zona che corrisponde alla costa degli attuali stati del Togo, del Benin e della parte occidentale dell'odierna Nigeria  E’ anche il titolo di un libro.
“Silenzioso sui loro piedi nudi gli schiavi attraversano duecento anni di storia danese senza lasciare altra traccia che due righe nei libri scolastici che informano che la Danimarca fu il primo paese, ad abolire il traffico degli chiavi”. Si, la mitica e civile Danimarca è stato il primo paese ad abolire la schiavitù, come il primo ad attuarla.
La Danimarca fu il primo paese ad abolire il traffico degli schiavi. Ma quel traffico continuerà per decenni dopo l'abolizione ufficiale, e nessuno schiavo ha mai raccontato la sua storia: per dar voce a quelle migliaia di esseri umani privati della libertà e trascinati dall'altra parte dell'oceano. L'autore del libro, Thorkild Hansen,  va a cercare le tracce dei loro passi nella Guinea danese, l'attuale Ghana, lungo le rive del Volta, tra le rovine dei forti che dominavano con le loro mura bianche quella costa bordata di palme e battuta dalla risacca. E come guida si serve di diari, lettere, documenti lasciati da sette "testimoni oculari" che si sono succeduti nel corso di due secoli tra quelle mura: un tenente, due sacerdoti, un mercante, un medico, un contabile e un governatore. Nella città di Ouidah (Benin), a circa 42 chilometri da Cotonou, permane vivissima la memoria di una delle pagine più oscure della storia dell'umanità: la tratta degli schiavi. Prima di essere caricati sulle navi, gli sventurati dovevano affrontare in catene un persorso di 4 km (oggi l'Unesco ha costruito una via commemorativa), che li conduceva dal centro cittadino all'oceano passando per la Porta del Non Ritorno: era l'inizio della fine. La tragedia a cui erano destinati veniva segnata da un altro rituale inquietante: uomini e donne erano costretti a girare intorno all' Albero dell' Oblio, che avrebbe cancellato dalla loro memoria il ricordo della vita passata.

 

La Costa degli Schiavi non fu l'unica zona coinvolta nel commercio di schiavi che avrebbe avuto luogo per secoli sull'Atlantico; tuttavia, ha un'importanza di primo piano da questo punto di vista, anche perché nel periodo precoloniale era una delle zone più densamente popolate dell'intero continente africano.
Nel XV secolo, le grandi potenze europee iniziarono a creare insediamenti nelle Americhe. Gran parte dei vantaggi economici che le colonie americane potevano garantire erano legate alla creazione di piantagioni (per esempio di canna da zucchero); in seguito, soprattutto con la penetrazione portoghese in Brasile, a questo si aggiunse la prospettiva di ricavare dalle colonie risorse minerarie. In entrambi i casi si richiedeva l'uso di grandi quantità di manodopera per il lavoro pesante. Inizialmente, gli europei tentarono di far lavorare come schiavi gli indigeni americani; questa soluzione tuttavia non risultò sufficiente, soprattutto a causa della decimazione delle popolazioni native dovuta a malattie importate dai conquistatori europei (per esempio il vaiolo).
Nello stesso periodo, gli europei entrarono in contatto con la pratica nordafricana di far schiavi i prigionieri di guerra. I re locali delle regioni nella zona dei moderni Senegal e Benin spesso barattavano questi schiavi con gli europei. Gli schiavi ottenuti dai portoghesi e dagli spagnoli per questa via iniziarono a essere mandati nelle colonie americane, dando inizio al più grande commercio di schiavi della storia, quello attraverso l'Oceano Atlantico. La tratta degli schiavi attraverso l'Atlantico assunse rapidamente proporzioni senza precedenti, dando origine nelle Americhe a vere e proprie economie basate sullo schiavismo, dai Caraibi fino agli Stati Uniti meridionali. Complessivamente, qualcosa come 12 milioni di schiavi attraversarono l'oceano (la stima è approssimata. La BBC parla di 11 milioni L'Enciclopedia Britannica ritiene che la migrazione forzata fino al 1867 sia quantificabile tra 7 e 10 milioni. La maggior parte degli storici contemporanei stimano che il numero di schiavi africani trasbordati nel Nuovo Mondo sia tra 9,4 e 12 milioni; si tratta di una delle più grandi migrazioni della storia (e certamente la più grande migrazione forzata).
Potenze europee come Portogallo, Regno Unito, Spagna, Francia, Paesi Bassi, Danimarca, Svezia e il Brandeburgo, come anche mercanti provenienti dal Brasile e dal nordamerica presero parte a questo commercio. Le fondamenta della civiltà. Buona lettura. Thorkil Hansen – La costa degli schiavi – edito da Imperborea. 

 

 

“Io NO Spik Inglish”

bandiera

Il mio inglese non è certo quello dell’assicuratore interpretato da Paolo Villaggio in quel film celebre negli anni ‘90.
Ma non è sufficiente, al momento, per consentirmi un trasferimento nel Regno Unito.
Anche se l’ammirazione per l’intero mondo anglosassone, e per l’aplomb britannico in particolare, da parte mia c’è sempre stata. Ed evidentemente i sudditi di Sua Maestà la Regina avranno imparato qualcosa dall’esperienza del Titanic.
Cosa successe in quella famosa tragedia di inizio ‘900?
Leggi tutto...
 

Viaggio nella crisi

Mariano Leone Opinione - Opinione
Stampa PDF

crisi10

Seconda tappa: Il mercato o come si dice adesso i MERCATI Pare che  l’ultima manovra finanziaria non abbia risolto nessuno dei problemi dell’Italia ma ha rassicurato i mercati.
Non il mercato ma i mercati. Di chi la colpa della crisi: dei mercati.
Non il mercato, come può essere il mercato dell’auto, il mercato dei cereali, il mercato delle assicurazioni ma i mercati come una entità indistinta.
Se è colpa dei mercati in modo indistinto non è colpa di nessuno in particolare. Non si sa che cosa siano i mercati ma si sa che esistono e provvedono a regolare la nostra vita.

Leggi tutto...
 

Crescita zero per i prossimi due anni

debiti

Punto primo: i debitori sono credibili se hanno un reddito adeguato su cui contare per pagare le rate del debito. Sia che esso sia una persona che uno stato. Deprimere il reddito è l’anticamera dell’insolvenza; espandere il reddito è la via più certa per pagare il debito e ridurne i costi.
Punto secondo: l’economia è un unicum; da chiunque (lavoratore, classe media, risparmiatore o evasore) prendi danaro, pagherà l’economia nel suo insieme secondo la relativa importanza di ogni settore.
Leggi tutto...
 

Pillole d’indignazione e pensieri di speranza

indignazione

Il sorriso meno enigmatico, quindi meno giocondo ed eloquente della storia italiana: il Sarkòmerkel o Merkozì.

A proposito del Sarkòmerkel o Merkozì. E' stato uno scatto d'orgoglio tardivo pretendere l'altrui rispetto che si è perso a causa delle proprie azioni e parole, politiche e non: il rispetto si merita, non si pretende. Il popolo italiano invece ha tutto il diritto di indignarsi e di non accettare diktat provenienti da illegittime autorità che vogliono ridurlo sul lastrico al pari di quello greco.
Leggi tutto...
 

Il domani che verrà

domani

Un film australiano apre dinanzi a noi uno scenario di guerra infinita. Non è un caso che i sette romanzi della serie "Tomorrow” di John Marsden da cui e tratto questo primo episodio abbiano ottenuto successo soprattutto in America, il cui slogan “guerra infinita” dell’amministrazione Bush ha trovato entusiasti molti cittadini americani e non solo. Non è una casualità l’attualità della sceneggiatura, una sceneggiatura corrispondente alla realtà.
Leggi tutto...
 

Agenzia delle Entrate - Comunicazione del domicilio per la notifica degli atti

agenzia

Il contribuente, residente in Italia o all’estero, può scegliere l’indirizzo per le notifiche presso una persona o un ufficio, purché si trovi nello stesso Comune in cui ha il proprio domicilio fiscale.
Il contribuente residente all’estero può anche indicare un indirizzo estero per le notifiche purché non ne abbia già indicato uno in Italia o non abbia nominato un rappresentante fiscale nel nostro Paese. È necessario, però, comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati relativi al domicilio scelto (articolo 60 del Dpr 600/73).
Leggi tutto...
 


Pagina 6 di 7

GTranslate

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Yogananda

Corsi

Migro Informa

Oltre Confine

Damasco, sei mesi dopo
article thumbnailNella profumata Damasco i muezzin cantano ancora, tutti i giorni, cinque volte al giorno, seguendo  la luna. Scandiscono il tempo e lo...

Scienze

Via la sofferenza con lo Yoga
article thumbnailLa vita è sofferenza. Tutti noi siamo continuamente in balia delle nostre emozioni e, a parte pochi attimi di felicità e...

Salute e Benessere

Frutta, verdura e legumi: il segreto per tornare in forma. Subito
article thumbnailQuattro italiani su dieci bocciati alla prova costume. E, in qualche caso, la situazione è davvero irrecuperabile. Colpa di uno...

Sport

Si gioca nonostante le tragedie
article thumbnailUdinese e Lazio in testa alla classifica è un gran bel vedere ma al contrario, le critiche che “piovono” sul rinvio del...
  • Juventus corsara ma occhio al Milan
    Nella nona giornata del campionato di calcio di Serie A, la Juventus conferma di essere una delle candidate alla vittoria finale. Certo,...
  • Eppure certe volte accade. Ciao Sic
    Osservi gli operai che lavorano su una impalcatura e pensi che non avendo alcuna protezione, rischiano la propria vita e difatti certe...
  • Juventus prima della classe
    Nel secondo turno infrasettimanale del campionato di calcio di Serie A, la Juventus conquista la vetta della classifica approfittando del...
  • Udinese inarrestabile
    Si parla sempre di Milan, Inter Juventus e Napoli ma pare che l’Udinese abbia intenzioni serie. Da anni assistiamo all’ottima...
  • Flop Napoli ma la Juve non ne approfitta
    Nella settima giornata di campionato, non cambia niente in testa alla classifica. Domenica particolare, caratterizzata da 5 pareggi senza...

Entertainment News

Io, l’uomo nero
article thumbnailDa qualche giorno è in piena libertà, per gravi problemi di salute, Pier Luigi Concutelli, sessantasette anni, assassino e...

Archivio

REALIZZATO DA STEFANO RICCI sviluppatore sistemi web "la Città" s.r.l. casa editrice P.IVA 03291610727 num. matricola impiegato: 7 num. matricola INPS azienda: 0912675725